L’OSSERVATORIO ASTRONOMICO DI CAMPO CATINO RIPRENDE, IN ALTA RISOLUZIONE, MARTE ALLA SUA MINIMA DISTANZA

Il 6 ottobre Marte ha raggiunto la minima distanza dalla Terra, circa 62 milioni di kilometri, mentre il 13 ottobre è giunto all’opposizione. Due giorni prima dell’opposizione, l’11 ottobre, Giovanni Isopi e Aldo Zapparata hanno utilizzato il C14 del CAT per riprendere alcune immagini del pianeta rosso sfruttando le migliori condizioni di visibilità fino al 2022.

Nelle riprese risultano ben osservabili diversi dettagli della superficie marziana: in basso è visibile la calotta polare sud, ormai quasi totalmente sublimata con l’avanzare dell’estate, in alto a destra spicca Olympus Mons, il vulcano più alto del Sistema Solare (27 km), mentre a sinistra si osserva la regione di Elysium Mons. Nei pressi del polo nord e sulla destra sono invece presenti delle tenui nubi simili ai cirri terrestri.

 

 

Dati tecnici

Strumentazione: Celestron C14 su  EQ8 (CAT), ASI 178 MM + filtri Baader RGB + ruota portafiltri tecnosky
Ripresa: Sharpcap, 3 video da 4m in RGB
Software: Astrosurface NOVA, Winjupos, Photoshop

LA DIREZIONE

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Seguici su Facebook, Twitter e Google+ o iscriviti alla mailing list: aocclist@campocatinobservatory.org per rimanere aggiornato su tutto ciòche riguarda l’Osservatorio Astronomico di CampoCatino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

by All-Sky Camera AOCC

by EUMETSAT

by SDAC NASA