Benvenuti nel sito ufficiale dell'Osservatorio Astronomico di CampoCatino
Nelle sezioni del nostro sito troverete gli eventi organizzati, le scoperte di asteroidipianeti extrasolari compiute dal nostro Staff, le spedizioni scientifiche verso gli osservatori astronomici più famosi del mondo, le foto degli oggetti celesti realizzate nel corso degli anni, la nostra battaglia contro l'inquinamento luminoso. Buon viaggio!!!

Belle sono le cose che vediamo, ancor più belle quelle che comprendiamo, ma di gran lunga le più belle sono quelle che non comprendiamo. [Nicola Stenone, 1638-1686]

Seguici su Google+ Seguici su Facebook Seguici su Twitter Seguici tramite Feed RSS

Last time-lapse

 

ATTIVATA LA ALL-SKY PER LA VISIONE DEL CIELO NOTTURNO DALL'OSSERVATORIO

Dopo due mesi di prove è stata attivata la nuova All-Sky Oculus Camera dell'Osservatorio di Campo Catino.

Si tratta di un a CCD con obiettivo a grande angolo della StarLight Xpress in bianco e nero in grado di monitorare il cielo h 24.

Montata a fianco della cupola la All-Sky è tuttavia destinata a effettuare riprese e visioni notturne del cielo, consentendo non solo di verificare la presenza di nuvole ma anche di seguire eventuali fenomeni celesti rilevanti come meteore e bolidi.

Il grande campo inquadrato fornisce una visione completa delle varie costellazioni arrivando a percepire anche oggetti piccoli come Le Pleiadi.

Inoltre le immagini possono essere montate in sequenza per realizzare dei time-lapse come i primi che postiamo oggi sul sito e che sono stati realizzati da Lauro Fortuna.

In uno di questi potrete notare molto bene la rotazione dell'Orsa Maggiore intorno alla Stella Polare.

Con la nuova camera notturna quindi tutti potranno osservare il cielo stellato di Campo Catino e vedere in diretta l'evoluzione del firmamento nel corso della notte.

Seguici su Facebook, Twitter e Google+ per rimanere aggiornato su tutto ciò che riguarda l'Osservatorio Astronomico di CampoCatino.

 

CONTINUA PRESSO LA SCUOLA MEDIA PIETROBONO IL PROGETTO IL CIELO IN UNA SCUOLA

Dopo il grande successo riscosso con la prima lezione sulle macchie solari è in pieno svolgimento il progetto “Il cielo in una scuola”, promosso dall’Unione Astrofili Italiani e realizzato nella provincia di Frosinone dall’Osservatorio Astronomico di Campo Catino.

Nel corso di tre incontri sono state affrontate le tematiche dell’inquinamento luminoso, dello studio e l’esplorazione della Luna e della conoscenza attuale del Sistema Solare.

Il primo evento, del 10 marzo, ha visto come relatore Mario Di Sora, Direttore dell’OACC, che ha illustrato ai ragazzi la problematica della progressiva sparizione del cielo notturno dalle città grandi e piccole a causa del modo erroneo di realizzare gli impianti di illuminazione e la soluzione proposta dalle recenti normative come la L.R. 23/2000 del Lazio.

Il 14 marzo Ugo Tagliaferri ha spiegato agli studenti come sia possibile calcolare, da terra e senza particolari strumenti,  il diametro dei crateri e l’altezza delle montagne lunari in modo semplice e con i metodi usati già da Galileo Galilei. A seguire Mario Di Sora ha parlato della Missione Apollo e della conquista della Luna nel lontano 1969.

Lunedi 21 marzo Franco Mallia, Vice-direttore dell’OACC e scopritore di alcuni asteroidi, ha tenuto una conferenza sul Sistema Solare nelle Esplorazioni Spaziali ripercorrendo le varie missioni degli ultimi 40 anni dalle sonde Voyager alla  New Horizons che ha raggiunto Plutone nel luglio del 2015.

Una serie di attività culturali che hanno tenuto desta l’attenzione di tutti i partecipanti, confermata anche dal gradimento dei docenti.

 

 

Seguici su Facebook, Twitter e Google+ per rimanere aggiornato su tutto ciò che riguarda l'Osservatorio Astronomico di CampoCatino.

 

INIZIA PRESSO LA SCUOLA MEDIA PIETROBONO IL PROGETTO IL CIELO IN UNA SCUOLA PROMOSSO DALL'UAI IN COLLABORAZIONE CON L'OSSERVATORIO DI CAMPO CATINO E L'ATA

Con una prima lezione sulle macchie solari, tenuta venerdi 4 marzo da Mario Di Sora e Ugo Tagliaferri presso l'Istituto Pietrobono,  è stato inaugurato il progetto “Il cielo in una scuola”, ideato dall'Unione Astrofili Italiani,  finanziato dal MIUR e realizzato nella provincia di Frosinone dall'Osservatorio Astronomico di Campo Catino.

Nel corso dell'evento, dopo una spiegazione sulla struttura interna ed esterna del Sole, oltre 200 studenti hanno visto, attraverso un telescopio con filtro solare, le macchie presenti sulla fotosfera in questo periodo.

Il programma prevede una serie di altri incontri teorico-pratici, per tutto il mese di marzo, sulla storia del telescopio, su come misurare l'inquinamento luminoso cittadino, sul Sistema Solare,  sull'osservazione della Luna e i metodi per misurare l'altezza delle sue montagne.

Il prossimo incontro, sul Sistema Solare, verrà illustrato da Franco Mallia, scopritore  dell'asteroide intitolato al Maestro Ennio Morricone e Vice-Direttore dell'Osservatorio di Campo Catino.

A completamento di questo importante progetto, dal 18 al 22 aprile, verrà installato un Planetario di 5 m di diametro, presso la palestra della Scuola Pietrobono, per ricreare artificialmente la visione della volta celeste con i suoi vari fenomeni orbitali . Questa ulteriore  attività, supportata e patrocinata dalla Provincia di Frosinone e dalla Regione Lazio, verrà svolta in collaborazione con l'ATA di Frascati, proprietaria della cupola gonfiabile, mettendo anche a disposizione i docenti per le lezioni. Inutile dire che il corpo docente della Pietrobono si è, come sempre, distinto per la spiccata sensibilità alle tematiche scientifiche. Fatto questo che ha orientato l'Osservatorio di Campo Catino a individuare questo Istituto per l'attuazione del progetto che coinvolgerà oltre 500 studenti.

 

Seguici su Facebook, Twitter e Google+ per rimanere aggiornato su tutto ciò che riguarda l'Osservatorio Astronomico di CampoCatino.

 

UN OSCAR, UN ASTEROIDE E UNA STELLA PER ENNIO MORRICONE

L'Unione Astrofili Italiani e l'Osservatorio di Campo Catino esprimono grande soddisfazione ed emozione per la meritata ed auspicata assegnazione dell'Oscar, come migliore colonna sonora, al Maestro Ennio Morricone.

Scelta questa che doveva essere presa ben prima dall'Academy Award anche per altri film come Mission o Gli Intoccabili tanto per fare un esempio.

Anche senza l'intitolazione dell'asteroide 152188 il grande musicista avrebbe di certo conseguito l'ambito premio.

Siamo però orgogliosi di aver fatto un omaggio la cui durata è destinata a durare veramente nel tempo e ad avergli consegnato un corpo celeste vero prima dell'apposizione della stella sulla “Walk of Fame” di Hollywood, cosa non così scontata a quanto pare.

E per chi pensasse che siamo andati fuori dalle normali occupazioni della ricerca e della divulgazione scientifica sentiamo di dire che la Musica e l'Astronomia sono sorelle fin dall'antichità in quanto Muse nella mitologia greca.

E allora un abbraccio ed un grazie ad Ennio Morricone, un grande italiano ma cittadino del mondo, per tutto quello che ci ha dato nel corso della sua lunga e prestigiosa carriera con le sue bellissime musiche.

 

Seguici su Facebook, Twitter e Google+ per rimanere aggiornato su tutto ciò che riguarda l'Osservatorio Astronomico di CampoCatino.

 
Banner
Banner