Benvenuti nel sito ufficiale dell'Osservatorio Astronomico di CampoCatino
Nelle sezioni del nostro sito troverete gli eventi organizzati, le scoperte di asteroidipianeti extrasolari compiute dal nostro Staff, le spedizioni scientifiche verso gli osservatori astronomici più famosi del mondo, le foto degli oggetti celesti realizzate nel corso degli anni, la nostra battaglia contro l'inquinamento luminoso. Buon viaggio!!!

Belle sono le cose che vediamo, ancor più belle quelle che comprendiamo, ma di gran lunga le più belle sono quelle che non comprendiamo. [Nicola Stenone, 1638-1686]

Seguici su Google+ Seguici su Facebook Seguici su Twitter Seguici tramite Feed RSS


I.E.S.N. Rete Sismica Sperimentale Italiana

L'OSSERVATORIO DI CAMPO CATINO ORGANIZZA UNA SERATA DI APERTURA PER LA NOTTE EUROPEA DEI RICERCATORI

L'Osservatorio di Campo Catino parteciperà alla 14^ Notte Europea dei Ricercatori – BEES (BE a citizEn Scientist), promossa da Frascati Scienza con il supporto della Comunità Europea, della Regione Lazio e dell'UAI nonché, localmente, con il patrocinio della Provincia di Frosinone e del Comune di Guarcino, con un'apertura straordinaria.

Sabato 28 ci sarà quindi una speciale "Open Night" dell'Osservatorio dedicata all'illustrazione della recente scoperta del Sistema Solare TOI 270 e, in particolar modo, all'esopianeta TOI 270 d alla cui rilevazione hanno partecipato attivamente i ricercatori Franco Mallia e Giovanni Isopi a stata della Specola ernica.

In questa edizione l'adesione all'importante appuntamento è quanto mai opportuna sia perchè l'Osservatorio di Campo Catino è l'unico Ente di ricerca scientifica pura esistente in provincia di Frosinone, anche se di tipo non professionale, sia perché la ricerca sui pianeti extra solari rappresenta uno dei settori più importanti e promettenti dell'Astronomia moderna.

Si parlerà anche della rilevazione di asteroidi, delle tecniche utilizzate per individuarli, per poi ribadire il ruolo dell'Osservatorio nello studio dell'inquinamento luminoso e l'impegno per la sua riduzione sul territorio.

Su questi specifici argomenti verranno presentati brevi talks divulgativi da parte dello staff che guiderà anche le osservazioni al telescopio.

L'Osservatorio sarà aperto sabato 28 settembre, dalle ore 20.30 alle 23, previa prenotazione, entro le 13 di venerdi 27 settembre, via mail ( Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. ) o a mezzo telefono (0775/833737).  L'accesso sarà riservato a 60 persone in ordine di prenotazione.

Gli interessati sono pregati di non effettuare doppie prenotazioni mail + telefono o con cognomi diversi che potrebbero ingenerare errori sul numero dei partecipanti.

 

Seguici su Facebook, Twitter e Google+ o iscriviti alla mailing list: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. per rimanere aggiornato su tutto ciò che riguarda l'Osservatorio Astronomico di CampoCatino.

 

IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO REGIONALE MAURO BUSCHINI CONFERISCE IL PREMIO "IL FUTURO E' OGGI" AI RICERCATORI E AL DIRETTORE DELL'OSSERVATORIO DI CAMPO CATINO PER LA RECENTE SCOPERTA DEGLI ESOPIANETI NEL SISTEMA TOI 270

Ieri mattina, presso la sede del Consiglio Regionale, si è svolta la cerimonia di premiazione dei ricercatori Giovanni Isopi e Franco Mallia e del Direttore Mario Di Sora per la partecipazione alla scoperta del sistema dei tre piccoli mondi che orbitano intorno alla stella TIC 259377017, anche detta TOI 270, nella costellazione del Pittore, una delle più vicine e luminose nane rosse che conosciamo (circa 70 anni-luce).

La scoperta è stata pubblicata il 29 luglio 2019 su Nature Astronomy e, tra i coautori, compaiono due ricercatori dell'Osservatorio di Campo Catino: Franco Mallia Vice-Direttore e   Giovanni Isopi ormai laureando in astrofisica.

In particolare TOI 270 d, le cui misure sono state effettuate con gli strumenti dell'OACC, appare interessante in quanto ricadente nella fascia di abitabilità della stella e quindi con caratteristiche che potrebbero renderlo potenzialmente abitabile da forme di vita anche elementari.

La decisione del Presidente BUSCHINI, all'indomani della scoperta, è stata assunta non solo con riferimento all'importante traguardo scientifico raggiunto da Isopi e Mallia ma anche come riconoscimento per l'attività ultratrentennale dell'Osservatorio che, come noto, è stato realizzato nel 1985 dalla Provincia di Frosinone nel suo edificio di Colle Pannunzio e che la Regione continuerà a sostenere.

Nel corso della conferenza stampa è stato proiettato un breve video che ha illustrato ai giornalisti presenti la struttura della Specola, i suoi strumenti e le modalità con cui il sistema TOI 270 è stato rilevato dopo la segnalazione da parte del satellite TESS della NASA.

Dopo le parole di elogio da parte del Presidente BUSCHINI che ha voluto ricordare, con grande sensibilità istituzionale, che la legge di finanziamento dell'Osservatorio venne presentata, nel 1988, dai Consiglieri ciociari Danilo Collepardi e Lino Diana, ha preso la parola il Direttore Mario Di Sora, che ha ringraziato la Regione Lazio sottolineando che è stata la prima in Italia ad impegnarsi in favore della ricerca astronomica anche non professionale. A riprova di ciò milita l'approvazione, nel 2000, della L.R. n° 23 una delle più avanzate, in campo mondiale, per la riduzione dell'inquinamento luminoso.

Ed è proprio grazie alla strumentazione messa a disposizione dalla Regione e alla tutela posta in favore degli osservatori con le norme di protezione del cielo che sono stati possibili i numerosi successi conseguiti a Campo Catino negli ultimi 20 anni (35 asteroidi e 9 esopianeti).

Franco Mallia e Giovanni Isopi hanno effettuato un intervento più propriamente scientifico e l'evento si è concluso con la consegna del premio "Il futuro e oggi" da parte del Presidente BUSCHINI e con le foto di rito.

Anche l'Osservatorio però ha voluto omaggiare il Presidente, in rappresentanza di tutto il Consiglio, con il modello in 3d dell'asteroide "20513 – Lazio" scoperto nel 1999 ed intitolato alla Regione proprio per il sostegno fornito in favore della ricerca in tutti questi anni.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Seguici su Facebook, Twitter e Google+ o iscriviti alla mailing list: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. per rimanere aggiornato su tutto ciò che riguarda l'Osservatorio Astronomico di CampoCatino.

 

NOTTE SOTTO LE STELLE A RIPI CON L'ASTROFISICA ELISABETTA DOTTO ED I TELESCOPI DELL'OSSERVATORIO DI CAMPO CATINO

Venerdi 30 agosto, alle ore 21, con la Dr.ssa Elisabetta Dotto, astrofisica dell'INAF-Osservatorio Astronomico di Roma e specialista nel campo dei NEA (Near Earth Asteroid), si parlerà del “Progetto Apollo e della sua eredità scientifica” al Piazzale Polivalente di Ripi.

Dopo i saluti del Sindaco Piero Sementilli, Mario Di Sora, Direttore dell'OACC, rievocherà con alcune interessanti slides la missione Apollo 11 che ha portato i primi uomini sulla Luna nel luglio del 1969.

La Dr.ssa Dotto, che è uno dei principali investigatori italiani della Sonda OSIRIS-Rex, lanciata nel 2016 verso l'asteroide 101955 BENNU, continuerà ed approfondirà il tema illustrando l'importanza della missione e quali i vantaggi scientifici e tecnologici che il progetto Apollo ha lasciato all'Umanità.

A seguire, grazie a dei telescopi messi a disposizione dall'Osservatorio di Campo Catino, sarà possibile visionare i pianeti Giove e Saturno guidati da Giovanni Isopi e Ugo Tagliaferri. Il sito prescelto per le osservazioni è Piazza del Torrione, a poche decine di metri dal Polivalente ma in posizione più favorevole sia per il minor inquinamento luminoso che per l'orizzonte sud più aperto.

La serata, organizzata con il patrocino di Regione Lazio e Provincia di Frosinone, in collaborazione con il Comune di Ripi e l'APS Contrade Ripane, è aperto al pubblico gratuitamente e rappresenta uno dei numerosi eventi allestiti quest'estate dalla specola ernica in numerosi comuni della provincia.

 

Seguici su Facebook, Twitter e Google+ o iscriviti alla mailing list: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. per rimanere aggiornato su tutto ciò che riguarda l'Osservatorio Astronomico di CampoCatino.

 

TRE NUOVI PIANETI SCOPERTI CON IL SUPPORTO FORNITO DALL'OSSERVATORIO ASTRONOMICO DI CAMPO CATINO AL SATELLITE TESS DELLA NASA

TESS, il più efficiente cacciatore di esopianeti della NASA, ha individuato un sistema di ben tre pianeti: una super-terra e due sub-nettuni.  Questi tre piccoli mondi hanno raggi che vanno da 1.3 a 2.4 volte quello della Terra ed orbitano intorno alla stella TIC 259377017, anche detta TOI 270, nella costellazione del Pittore, che con una magnitudine V=12.6 e una distanza di 22.5 parsec è una delle più vicine e luminose nane rosse che conosciamo.

I tre pianeti orbitano a distanze ben inferiori all'unità astronomica; nel complesso il sistema è quindi molto piccolo. Guardoli da vicino scopriamo che TOI 270b è un pianeta roccioso di 1.2 raggi terrestri, che orbita attorno alla sua stella in soli 3.4 giorni ad una distanza di 0.03 AU. A causa di questa vicinanza il pianeta si trova ad una temperatura di 254°C: un deserto rovente, decisamente non favorevole allo sviluppo di vita come la conosciamo. A 0.05 AU segue TOI 270c, il pianeta più grande del sistema, un sub-nettuno grande 2.4 volte la Terra, quindi circa la metà del nostro Nettuno. Orbita attorno alla sua stella in 5.7 giorni, e la sua temperatura è intorno ai 150°C: ancora troppo caldo per essere nella zona abitabile. Il terzo pianeta, TOI 270d, si trova a 0.07 AU ed è appena più piccolo del secondo, con 2.1 raggi terrestri. La sua temperatura è di 67°C, quindi si trova sul bordo interno della zona abitabile, e per questa ragione è il pianeta più interessante del sistema, in particolare per futuri studi di caratterizzazione atmosferica.

La scoperta è stata pubblicata il 29 luglio 2019 su Nature Astronomy e, tra i coautori, compaiono due ricercatori dell'Osservatorio di Campo Catino: Franco Mallia Vice-Direttore e   Giovanni Isopi ormai laureando in astrofisica.

Il TESS Follow-up Observing Project, che si occupa di fornire ulteriori osservazioni dei candidati individuati dal satellite, è infatti aperto alla partecipazione di astrofili: il gruppo di follow-up fotometrico, il Sub-Group 1, è quello che ne contiene di più e di cui fa parte anche la Specola ernica.

Le osservazioni del Sub-Group 1 sono un primo setaccio che seleziona i candidati esopianeti più promettenti, scartando i cosiddetti falsi positivi: in certe condizioni, infatti, oggetti come delle binarie ad eclisse possono generare dei transiti simili a quelli dei pianeti, “Ingannando” le telecamere di TESS.  Lo scopo delle osservazioni fotometriche è quindi verificare che il transito planetario avvenga sulla stella d'interesse: se il transito è abbastanza profondo da essere osservato da Terra si misura una curva di luce del target, confermando il transito rivelato da TESS; se la profondità è invece troppo piccola, generalmente inferiore ad una millimagnitudine, le osservazioni si concentrano sulle stelle di campo, verificando che nessuna di queste presenti variazioni.  Ciò che è stato fatto dal team di Campo Catino è stato quindi verificare la “bontà” del candidato esopianeta, verificando che nessuna delle stelle circostanti fosse una stella variabile, diminuendo sensibilmente la probabilità di falso positivo.

Il Direttore Mario Di Sora, nel complimentarsi con i suoi colleghi, intende anche ringraziare la Regione Lazio e la Provincia di Frosinone che, da oltre 30 anni, sostengono le attività di ricerca dell'Osservatorio di Campo Catino.

 

Seguici su Facebook, Twitter e Google+ o iscriviti alla mailing list: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. per rimanere aggiornato su tutto ciò che riguarda l'Osservatorio Astronomico di CampoCatino.

 

OSSERVAZIONE DEL CIELO E DELLE STELLE CADENTI IL 3 AGOSTO

La notte osservativa a Campo Catino per la visione del cielo e delle stelle cadenti è prevista quest'anno per sabato 3 agosto.

A causa delle Luna crescente non sarà possibile svolgerla in prossimità del 10 in quanto il disturbo luminoso del satellite renderebbe impossibile l'osservazione sia delle Perseidi che dei vari oggetti del profondo cielo come nebulose e galassie.

L'evento, realizzato in collaborazione con Regione Lazio, Provincia di Frosinone, Consorzio di Campo Catino e Guarcino, Comune e Pro-Loco di Guarcino si prefigge di proporre una serata diversa in cui avvicinarsi al Firmamento sempre più difficile da ammirare in città.

Per l'occasione, dopo il consueto appuntamento gastronomico, alle 22 verranno spenti i lampioni per effettuare le osservazioni con i telescopi messi a disposizione dallo staff della Specola.

Dopo Giove e Saturno verranno puntati ammassi globulari come M 13 ed M 3, nebulose planetarie come M 57 ed M 27, l'ammasso aperto h e chi in Persei e la Galassia di Andromeda.

Con indicatori laser verrà spiegato dove sono situati questi oggetti all'interno delle varie costellazioni ed il fenomeno delle Lacrime di S. Lorenzo, anche se non al suo massimo, sarà comunque visibile nel corso della notte.

Per chi fosse interessato anche all'aspetto gastronomico si comunica che i ristoratori provvederanno a presentare dei menù a prezzo fisso vantaggioso che potranno essere consumati, previa prenotazione entro le 12 del 2 Agosto, esclusivamente ai seguenti numeri: Ristorante Albergo EDEN 0775/435936; Ristorante Luciana 0775/435944; Bar Ristoro Virgilio 377/2016433; Taverna FLORIDI 366/800707.

Per maggiori informazioni consultare il sito web: www.campocatinobservatory.org,  chiamare al n. 0775/833737 o scrivere a Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 

Seguici su Facebook, Twitter e Google+ o iscriviti alla mailing list: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. per rimanere aggiornato su tutto ciò che riguarda l'Osservatorio Astronomico di CampoCatino.

 
Banner
Banner
ALL SKY
Ultime immagini Meteosat da EUMETSAT


by SDAC NASA

Moon Phase
by USNO
by I.E.S.N.