Benvenuti nel sito ufficiale dell'Osservatorio Astronomico di CampoCatino
Nelle sezioni del nostro sito troverete gli eventi organizzati, le scoperte di asteroidipianeti extrasolari compiute dal nostro Staff, le spedizioni scientifiche verso gli osservatori astronomici più famosi del mondo, le foto degli oggetti celesti realizzate nel corso degli anni, la nostra battaglia contro l'inquinamento luminoso. Buon viaggio!!!

Belle sono le cose che vediamo, ancor più belle quelle che comprendiamo, ma di gran lunga le più belle sono quelle che non comprendiamo. [Nicola Stenone, 1638-1686]

Seguici su Google+ Seguici su Facebook Seguici su Twitter Seguici tramite Feed RSS

QUALCHE FOTO....IN ATTESA DEL PROSSIMO APPUNTAMENTO SOTTO LE STELLE DELL'8 AGOSTO


Foto eseguite durante la serata del 11 Luglio 2015.

  • Fotografo: Massimiliano Colafranceschi
  • Macchina Fotografica: Nikon D600
  • Tempi di esposizione 30s, diaframma da f/2.4 e f/4, ISO 100

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Seguici su Facebook, Twitter e Google+ per rimanere aggiornato su tutto ciò che riguarda l'Osservatorio Astronomico di CampoCatino.

 

LA SONDA NEW HORIZONS CONFERMA IL RAGGIO DI CARONTE CALCOLATO NEL 2005 DALL’OSSERVATORIO ASTRONOMICO DI CAMPO CATINO IN COLLABORAZIONE CON GLI OSSERVATORI ANDINI PARANAL E LEONCITO.

La recente missione su Plutone,  oltre ad essere fonte di tante novità scientifiche, ha dato anche qualche conferma di ricerche già effettuate. Una di queste riguarda l’esatta determinazione del diametro di Caronte al cui calcolo ha partecipato l’Osservatorio Astronomico di Campo Catino nel 2005.

La notizia, che era stata pubblicata su NATURE del 5 Gennaio 2006, dando notevole lustro e riconoscimento scientifico in campo internazionale alla Specola ciociara, riguardava una serie di misure compiute durante l’occultazione della stella UCAC2 26257135, da parte proprio di Caronte, l’11 Luglio del 2005.

Il fenomeno era visibile solo in una stretta fascia del Sud America al cui interno ricade il CAO (Campo Catino Austral Observatory) che si trova a San Pedro de Atacama, in pieno deserto a 2400 m di quota. Questo osservatorio a controllo remoto disponeva di un telescopio di 50 cm, finanziato dalla Regione Lazio nel 2003, in grado di lavorare in collaborazione con alcuni dei più grandi telescopi del mondo situati nell’emisfero australe. Ed infatti solo il Cerro Paranal in Cile e l’Osservatorio El Leoncito in Argentina hanno partecipato a questa impresa.

Utilizzando il rilevamento della velocità dell’ombra di Caronte, durante l’occultazione, si è giunti a stimare, il raggio di questo satellite in 603,6 km pi o meno 1,4 km. Ebbene la sonda New Horizons, da misure effettuate in loco, ha confermato questi valori decretando quello definitivo di 604 km, quindi al di sotto dell’approssimazione calcolata dal team di ricerca che ha coinvolto i ricercatori di Campo Catino (per la cronaca Mario DI SORA, Franco MALLIA e Gianluca MASI).

Unica nota negativa è che il CAO verrà chiuso a fine anno a causa del mancato finanziamento da parte della Regione Lazio, imposto dalla Giunta POLVERINI nel 2010 e non ancora ripristinato, in modo certo ed adeguato, da quella attuale.

 

 

Seguici su Facebook, Twitter e Google+ per rimanere aggiornato su tutto ciò che riguarda l'Osservatorio Astronomico di CampoCatino.

 

LA SONDA NEW HORIZONS RAGGIUNGE PLUTONE DOPO NOVE ANNI UN COMMENTO DELLE IMMAGINI CON IL PRESIDENTE UAI MARIO DI SORA VENERDI 17 ALLE 19 AL BAR NO PRIVACY DI FROSINONE

L’Osservatorio Astronomico di Campo Catino partecipa con entusiasmo e vivo interesse al successo della sonda New Horizons che ha raggiunto, dopo oltre 9 anni e quasi 5 miliardi di km di viaggio, il lontano Plutone.

Come noto Plutone, fino al 2006 a considerato il pianeta più lontano del Sistema Solare, è stato declassato a pianeta nano a seguito della scoperta di altri corpi simili (come Eris ed altri) nella fascia di Kuiper.

La sua scoperta risale al 1930 da parte di un giovane contadino dell’Illinois appassionato di astronomia, Clyde Tombaugh, che utilizzò il rifrattore fotografico da 33 cm dell’Osservatorio di Flagstaff in Arizona.

Le prime immagini trasmesse danno conto di un oggetto roccioso ma non del tutto congelato come pure era lecito attendere vista la distanza dal Sole.

La distanza minima raggiunta dalla sonda è di 12.500 km mentre l’immagine che vedete è ripresa da oltre 700.000 km.

Con questa missione possiamo finalmente dire di avere l’ultima foto dell’album del Sistema Solare e ben 85 anni dopo la scoperta di questo corpo celeste.

Anche di questo si parlerà nel corso dell’incontro organizzato per l’evento Wide Science – Pillole di Scienza - venerdi prossimo al Bar No Privacy in Via Landolfi alle ore 19. Mario Di Sora, Presidente UAI, intratterrà i partecipanti sulle scoperte più importanti di questi ultimi anni in campo astronomico.

 

Montagne su PlutoneCaronte

Seguici su Facebook, Twitter e Google+ per rimanere aggiornato su tutto ciò che riguarda l'Osservatorio Astronomico di CampoCatino.

 

SOTTO LE STELLE DI CAMPO CATINO

Anche quest’anno si svolgeranno le serate astronomiche a Campo Catino con l’evento “SOTTO LE STELLE DI CAMPO CATINO” in collaborazione con: Regione Lazio, Provincia di Frosinone, Consorzio di Campo Catino e Guarcino, Comune e Pro-Loco di Guarcino.

Per le serate dell’11 Luglio e dell’8 Agosto, sono previsti due eventi enogastronomici che si terranno, come  da tradizione presso il piazzale della nota stazione sciistica a ridosso dei ristoranti e quindi in piena comodità. Dopo una cena, che potrà essere consumata presso i locali che aderiscono all’iniziativa, verranno effettuate osservazioni astronomiche con i numerosi telescopi messi a disposizione dall’Osservatorio di Campo Catino dalle 21.30. Per questa edizione sono previste nuove conferenze riguardanti una gli eventi pericolosi come asteroidi e detriti spaziali e l’altra la missione spaziale New Horizons che raggiungerà Plutone il 14 Luglio svelandoci, per la prima volta, i segreti della superficie di questo pianeta nano.

Gli operatori economici di Campo Catino hanno dato la loro  disponibilità per il necessario supporto logistico e per invitare tutti  a trascorrere due serate particolari all’insegna della gastronomia e della scienza in alta quota. Saranno visibili i pianeti Venere, Giove e Saturno e non mancherà l’opportunità di osservare anche ammassi stellari e oggetti nebulari e galattici come la Galassia di Andromeda.

Per l’occasione i ristoratori provvederanno a presentare dei menù a prezzo fisso vantaggioso che potranno essere consumati, previa prenotazione entro le 12, rispettivamente del 10 Luglio e del 7 Agosto, ai seguenti numeri: Ristorante Albergo EDEN 0775/435936; Ristorante Luciana 0775/435944; Bar Ristoro Virgilio 377/2016433; Taverna FLORIDI 366/8007076

Nella serata dell’8 Agosto sarà possibile anche assistere allo spettacolo delle stelle cadenti, dette Lacrime di S. Lorenzo, il cui massimo per tradizione è previsto nella notte tra il 10 e l’11 anche se in realtà il fenomeno dura circa un mese a cavallo tra il 20 Luglio ed il 20 Agosto.

Lo staff dell’Osservatorio, in tutte e due le serate, sarà a disposizione dei partecipanti e illustrerà le principali costellazioni estive grazie all’uso di potenti puntatori laser. Un’occasione quindi da non perdere per riscoprire la bellezza del cielo notturno ormai è visibile solo in alta montagna.

Per maggiori informazioni consultare il sito web: www.campocatinobservatory.org

Scarica la locandina della manifestazione.

 

Seguici su Facebook, Twitter e Google+ per rimanere aggiornato su tutto ciò che riguarda l'Osservatorio Astronomico di CampoCatino.

 

DAL 13 AL 16 LUGLIO RITORNA A CAMPO CATINO LA SCUOLA ESTIVA DI ASTRONOMIA UAI PER DOCENTI

 

Scarica il foglio per l'iscrizione alla scuola Estiva di Astronomia

News UAI scuola Estiva di Astronomia

 

 

Seguici su Facebook, Twitter e Google+ per rimanere aggiornato su tutto ciò che riguarda l'Osservatorio Astronomico di CampoCatino.

 
Banner
Banner