EVENTO CULTURALE AL LICEO PELLECCHIA DI CASSINO SULL'ESPERIMENTO MINI-EUSO ED IL PROGETTO APOLLO Stampa
Scritto da Lauro Fortuna   
Martedì 19 Novembre 2019 12:48

Si è svolto sabato 16 novembre, suscitando vivo  interesse negli studenti, il doppio evento culturale  svoltosi al Liceo Scientifico Pellecchia di Cassino con Mario Di Sora e l'astronoma Sara Turriziani.

Dopo i saluti e l'introduzione del Preside Salvatore Salzillo, la ricercatrice  frusinate ha parlato della fotocamera di nuova generazione del'esperimento Mini-EUSO, cui ha lavorato personalmente in Giappone al Riken del JSPS di Tokio negli ultimi tre anni.

Scopo del telescopio Mini-EUSO è quello di monitorare le emissioni ultraviolette notturne della Terra per permettere di studiare in dettaglio una serie di fenomeni di origine terrestre, atmosferica e cosmica che comprendono, per esempio, i raggi cosmici di energia più elevata, ovvero particelle cariche più energetiche di quelle prodotte sulla Terra da acceleratori come LHC al CERN di Ginevra.

La fotocamera del Mini-EUSO è stata spedita, verso la ISS, con vettore partito da Baikonur il 22 agosto e quindi opererà esclusivamente con riprese dallo spazio.

Nel corso della sua relazione Sara Turriziani ha spiegato, ai 200 ragazzi presenti, il lavoro degli astronomi e gli strumenti sempre più sofisticati che utilizzano, partendo dai telescopi a terra fino a quelli orbitanti.

A seguire il Direttore dell'OACC ha rievocato l'epopea del progetto Apollo, illustrando le varie fasi che hanno portato, nel luglio del 1969, alla conquista della Luna da parte degli USA con l'equipaggio dell'Apollo 11. Si è parlato quindi della guerra fredda USA-URSS, da cui scaturì il confronto delle due superpotenze per la conquista dello spazio, e delle varie difficoltà, sconfitte e successi che la NASA affrontò prima di portare l'Uomo sulla Luna. Non inutile è stato ribadire, alle nuove generazioni, non solo che l'Apollo 11 e le missioni successive sono state realmente sul nostro satellite naturale ma anche che i vantaggi tecnologici, derivati da questo progetto sono, stati enormi per tutti noi.

Un interessante evento che ha messo in campo quanto di meglio la provincia di Frosinone possa offrire nel campo della ricerca e della divulgazione astronomica.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Seguici su Facebook, Twitter e Google+ o iscriviti alla mailing list: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. per rimanere aggiornato su tutto ciò che riguarda l'Osservatorio Astronomico di CampoCatino.