Principali fenomeni astronomici del 2019 Stampa
Scritto da Lauro Fortuna   
Venerdì 13 Gennaio 2012 23:08

Comete

 

46/P Wirtanen

Dopo il passaggio di dicembre è ancora visibile in gennaio ma occorre almeno un binocolo per scorgerla mentre attraversa la Lince ed entra nell'Orsa Maggiore

 

Eclissi


21 gennaio: Eclissi totale di luna

Inizio parzialità 4:33
Inizio totalità 5:41
Massimo 6:12
Fine totalità 6:43
Tramonta prima che termini la fase parziale
16 luglio: Eclissi parziale di luna
Inizio parzialità 22:01
Massimo 23:30
Fine parzialità 00:59
Transiti
11 novembre: Mercurio sul sole

Ingresso: 13:35
Il sole tramonta prima del termine. Osservabile al telescopio con opportuni filtri

Pianeti interni alla massima elongazione


Venere: Ben visibile al mattino con massima elongazione il 6 gennaio, dopodiché la visibilità si riduce  lentamente per diventare inosservabile da luglio a settembre (congiunzione superiore il 14 agosto; torna visibile dopo il tramonto ad ottobre.

Mercurio: 27 febbraio (alla sera), 11 aprile (mattino), 23 giugno (alla sera), 9 agosto (al mattino), 20 ottobre (sera), 28 novembre (al mattino)

 

Pianeti esterni in opposizione

Marte: visibile alla sera da gennaio a luglio, in congiunzione il 3 settembre, visibile al mattino da ottobre

Giove: visibile al mattino, in opposizione il 10 giugno (visibile nella costellazione dello Scorpione per tutta la notte), poi alla sera sino a novembre (congiunzione superiore il 27 dicembre)

Saturno: 9 luglio, visibile  in Sagittario al mattino da febbraio, poi alla sera sino a dicembre

Urano: 28 ottobre, rintracciabile nella costellazione dell'Ariete con magnitudine +5,7

Nettuno: 10 settembre, rintracciabile nella costellazione dell’Acquario con magnitudine +7,8

 

 

Meteore

Ecco i principali sciami dell’anno:

Quadrantidi: massimo il 3-4 gennaio. Tasso orario zenitale teorico (ZHR) di 120

Liridi: massimo 22-23 aprile (ZHR 20) ma con disturbo lunare

Perseidi: (le più famose chiamate anche Lacrime di San Lorenzo) massimo 12-13 agosto (ZHR maggiore di 100) con parziale disturbo lunare

Orionidi: massimo il 21-22 ottobre (ZHR 20)

Leonidi: massimo tra il 17-18 novembre (ZHR 20) con disturbo lunare

Geminidi: massimo 13-14 dicembre (ZHR 120) ma con luna piena



Congiunzioni fra pianeti

 

2 gennaio mattino: Luna e Venere

3 gennaio mattino: Luna e Giove

12 gennaio sera: Luna e Marte

22 gennaio mattino: Giove e Venere

31 gennaio mattino: Luna tra Giove e Venere

2 febbraio mattino: Luna e Saturno (ore 6:30 occultazione)

18 febbraio mattino: Venere e Saturno

27 febbraio-2 marzo mattino: la Luna avvicina Giove, Saturno e Venere allineati

11 marzo sera: Luna e Marte

27 marzo mattino: Luna e Giove

29 marzo mattino: Luna e Saturno

2 aprile mattino: Luna e Venere

23 maggio mattino: Luna e Saturno

5 giugno sera: Luna e Marte

18 giugno sera: Mercurio e Marte

19 giugno mattino: Luna e Saturno

13 luglio sera: Luna e Giove

9 agosto sera: Luna e Giove

8 settembre sera: Luna e Saturno

3 ottobre sere: Luna e Giove

5 ottobre sera: Luna e Saturno

31 ottobre sera: Luna e Giove

24 novembre sera: Venere e Giove

24 novembre mattino: Luna e Marte

25 novembre mattino: Luna e Mercurio

28 novembre sera: Luna tra Venere e Giove

29 novembre sera: allineamento Saturno, Luna, Venere e Giove

11 dicembre sera: Venere e Saturno

23 dicembre mattino: Luna e Marte

 

Calendario Lunare (clicca per ingrandire)