INTERVENTO DELL'OSSERVATORIO DI CAMPO CATINO A TRE IMPORTANTI CONVEGNI DI FROSINONE E ROMA SUI CONTROLLI AMBIENTALI, SUI CAM E SULL'INCIDENZA DELLA LUCE SULLA MELATONINA Stampa
Scritto da Lauro Fortuna   
Martedì 16 Gennaio 2018 11:13

Il Presidente UAI Mario Di Sora (Direttore dell'OACC) parteciperà con delle relazioni a ben tre convegni di grande rilevanza, fissati per il 19, il 23 ed il 26 gennaio sulla tematica dell'inquinamento luminoso e della sua incidenza  sul risparmio energetico e sulle forme di vita.

Il primo, del 19 gennaio a Roma, riguarderà "Lo stato dei controlli ambientali a Roma" ed è organizzato dall'ANSAF. I lavori si svolgeranno dalle  9 alle 13.30  presso l'ABITART HOTEL in Via Pellegrino Matteucci, 10 - vicino la Stazione Ostiense.

La relazione di Mario Di Sora illustrerà l'opera di controllo effettuata in questi anni, sul territorio della Capitale, per il rispetto della L.R. 23/2000 e che ha visto l'Osservatorio di Campo Catino collaborare con i vari Gruppi della Polizia  Locale e con l'ARPA, con oltre 300 interventi che hanno rilevato ben 408 violazioni. Un numero certamente  ridotto, se paragonato alle dimensioni di Roma, ma anche il primo esperimento ed esempio, al livello mondiale, di un'attività di questo genere.

Il 23 gennaio invece si parlerà  dei CAM (Criteri Ambientali Minimi) stabiliti dal Ministero dell'Ambiente per una compatibilità ambientale a tutto campo dei corpi illuminanti e dei nuovi impianti di illuminazione. L'evento, organizzato da HeraLuce e dal Ministero dell'Ambiente, si terrà dalle 9.30 alle 12.30 presso il Salone della provincia di Frosinone e vedrà un contributo dell'OACC sulle misure di luminosità del cielo effettuate in alcuni comuni dopo il passaggio dalle sorgenti a scarica a quelle a led.

Da ultimo, il 26 gennaio, ancora a Roma presso il prestigioso complesso dell'Ara Pacis, si parlerà dell'effetto della luce sulla melatonina – inquinamento luminoso ed impatto sulla salute: dal feto all'età adulta. Si cercherà di mettere a fuoco, con l'intervento di studiosi di vari settori, in special  modo medici, la problematica dell'eccesso di esposizione alla luce artificiale e le sue conseguenze sulla vita  umana. In questo contesto l'intervento del Presidente  UAI  verterà sul rapporto tra  violazioni alle normative sull'inquinamento luminoso e casi di luce intrusiva che interferiscono con la vita nelle nostre case durante la notte.

Ancora una volta si dimostra quindi, dopo anni di battaglie solitarie condotte dagli astrofili, che quello dell'inquinamento luminoso è un problema che riguarda tutti e che merita di essere studiato in tutte le sue componenti.

Per maggiori dettagli vedere i programmi pubblicati.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Seguici su Facebook, Twitter e Google+ o iscriviti alla mailing list: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. per rimanere aggiornato su tutto ciò che riguarda l'Osservatorio Astronomico di CampoCatino.