ANCHE L'OACC ESPRIME CORDOGLIO PER LA SCOMPARSA DI GIOVANNI BIGNAMI GRANDE SCIENZIATO, DIVULGATORE E AMICO DEGLI ASTROFILI Stampa
Scritto da Lauro Fortuna   
Giovedì 25 Maggio 2017 18:57

Oggi, in mattinata, ho saputo dell'improvvisa morte dell'amico Nanni Bignami a seguito di un malore a Madrid.

Giovanni Bignami  era nato a Desio 73 anni fa e si era laureato nel 1968 a Milano nel team di Giuseppe Occhialini. Fatto questo che lo ha portato direttamente a interessarsi di ricerca spaziale e di astronomia a mezzo dei satelliti.

Dal 1970 al 1990 è stato ricercatore presso il CNR e nel 1990 è stato nominato professore ordinario di Fisica generale all'Università di Cassino. Nel 1997 diviene  professore ordinario di Astronomia all'Università di Pavia. Molti gli incarichi prestigiosi come Direttore scientifico dell'ASI, e successivamente Presidente della stessa, Presidente del COSPAR e, nel 2010 dell'INAF. Era sposato con la nota astrofisica Patrizia Caraveo.

Ho avuto il piacere di conoscerlo di persona  ed apprezzarlo proprio in questa circostanza, non appena divenuto Presidente UAI.

Sempre vicino alle istanze degli astrofili è stato più volte ospite nei Congressi  UAI per offrire le sue bellissime conferenze e, nel 2006, gli conferimmo il Premio Lacchini per la divulgazione.

Ne ricordo con piacere anche la partecipazione alle Giornate della Scienza 2012 di Frosinone dove ci incantò con la presentazione del suo  libro "Cosa resta da scoprire".

Nanni Bignami aveva scritto una decina di libri divulgativi, tradotti in ben sette lingue. Da alcuni anni collaborava con Repubblica in veste di editorialista scientifico. Ricordiamo il suo impegno con la  Rai, dove aveva lavorato anche con Piero Angela, ma anche con la piattaforma Sky dove curava la prefazione di alcune serie di documentari di National Geographic. Gli era stato dedicato l'asteroide 6852 Nannibignami scoperto nel 1985.

Voglio immaginare Nanni sul suo asteroide che vaga nello spazio per indagare sui misteri dell'Universo che tanto lo incuriosivano.

Scompare oggi un grande scienziato  ma anche uno studioso che tanto ha dato alla divulgazione e alla promozione di una cultura scientifica alla portata di tutti.

L'OACC nel salutare l'amico Nanni esprime il proprio cordoglio a Patrizia Caraveo che aveva in comune con lui la passione per lo studio dell'Universo.

 

Mario Di Sora

 

Seguici su Facebook, Twitter e Google+ o iscriviti alla mailing list: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. per rimanere aggiornato su tutto ciò che riguarda l'Osservatorio Astronomico di CampoCatino.