GRANDE CONSENSO PER LA CELEBRAZIONE DEI 30 ANNI DELL'OSSERVATORIO DI CAMPO CATINO ALLA PROVINCIA. Stampa
Scritto da Lauro Fortuna   
Venerdì 17 Marzo 2017 11:43

In un Salone di Rappresentanza della Provincia di Frosinone colmo di persone si è svolta martedi 14 la presentazione del documentario scientifico "CONTATTO COSMICO".

L'evento, organizzato dalla Provincia di Frosinone e l'Osservatorio  Astronomico di Campo Catino,  con il patrocinio della Regione Lazio, del Comune di Guarcino, del CRFF e dell'UAI, ha incontrato il gradimento di una platea vastissima e di tutte le età.

La cerimonia, che  è stata condotta dal giornalista Franco Foresta Martin, prestigiosa firma scientifica del Corriere della Sera e ospite di trasmissioni come  Superquark e Geo & Geo, è iniziata con il benvenuto del Presidente della Provincia Antonio Pompeo.

Dopo un saluto alle autorità presenti come il Prefetto di Frosinone, i Comandanti  Provinciali dei CC e dei Vigili del Fuoco nonché di quello del 72° Stormo, il Presidente POMPEO ha ripercorso la storia dell'Osservatorio ricordando che quella di Frosinone è stata la prima Provincia d‘Italia, una delle poche ancora oggi, a realizzare una struttura di questo tipo, peraltro con obbiettivi e risultati di assoluta eccellenza.

Non a caso è intervenuto anche il Presidente che lanciò questa realizzazione tra il 1983 ed il 1986, il Sen. Massimo Struffi, che non solo mise a disposizione l'edificio che ha poi accolto l'Osservatorio  ma che fece  stanziare 150 milioni di lire per la sua ristrutturazione.   Un fatto per l'epoca straordinario e lungimirante che impone una riflessione sull'importante ruolo che le province possono ancora  ricoprire per la promozione socio-culturale del territorio.

Pompeo, nel ribadire l'interesse e la volontà della Provincia a sostenere le attività della Specola di Campo Catino, ha ricordato l'intervento del già consigliere regionale    Danilo Collepardi, presente all'evento, per l'approvazione della L.R. 22/88 che finanziò l'acquisto del grande telescopio MARCON da 80 cm che costituisce, ancora oggi, un primato nazionale.

La presenza dei precedenti assessori alla cultura  Antonio Abbate e Danilo Campanari, del Commissario Giuseppe Patrizi e del Sindaco di Guarcino testimonia  come l'Osservatorio di Campo Catino sia un'Istituzione culturale stimata da tutti e utile per il territorio di tutta la provincia.

Dirigenti scolastici, docenti  e studenti di varie scuole hanno dato prova, con la loro partecipazione, di quanto abbia fatto l'Osservatorio in 30 anni per il mondo della scuola.

Dopo l'intervento di Franco Foresta Martin, che ha spiegato chi sono e cosa fanno di importante gli astrofili, sia per la scienza che per la collettività, è arrivato il clou del pomeriggio con la  proiezione del documentario "Contatto Cosmico" che ha portato tutti gli intervenuti nell'affascinante mondo della ricerca così come viene svolta negli stati del west USA nei grandi Osservatori come LBT in Arizona, l'Hobby Heberly in Texas ed il NRAO in New Mexico.

Un resoconto appassionante che ha offerto anche  la visione di bellezze naturalistiche come la Valle della Morte, il Parco Yosemite, la Monument Valley e tante altre concludendosi con la presentazione dei telescopi di prossima generazione che saranno in grado di scoprire se tra i pianeti extra-solari scoperti ce ne sono alcuni che ospitano forme  di vita o civiltà aliene.

 

La bellissima manifestazione si è conclusa con alcune domande poste dagli studenti sia al  Direttore dell'Osservatorio Mario Di Sora che all'astronomo Gianluca Masi, da anni curatore scientifico del Planetario di Roma ed uno dei primi ricercatori in forza a questa viva e positiva realtà scientifica, fiore all'occhiello di tutta la Ciociaria,  grazie anche al suo staff di volontari, dal 1987!

 

 

 

Seguici su Facebook, Twitter e Google+ o iscriviti alla mailing list: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. per rimanere aggiornato su tutto ciò che riguarda l'Osservatorio Astronomico di CampoCatino.