LA SONDA NEW HORIZONS RAGGIUNGE PLUTONE DOPO NOVE ANNI UN COMMENTO DELLE IMMAGINI CON IL PRESIDENTE UAI MARIO DI SORA VENERDI 17 ALLE 19 AL BAR NO PRIVACY DI FROSINONE Stampa
Scritto da Lauro Fortuna   
Martedì 14 Luglio 2015 19:03

L’Osservatorio Astronomico di Campo Catino partecipa con entusiasmo e vivo interesse al successo della sonda New Horizons che ha raggiunto, dopo oltre 9 anni e quasi 5 miliardi di km di viaggio, il lontano Plutone.

Come noto Plutone, fino al 2006 a considerato il pianeta più lontano del Sistema Solare, è stato declassato a pianeta nano a seguito della scoperta di altri corpi simili (come Eris ed altri) nella fascia di Kuiper.

La sua scoperta risale al 1930 da parte di un giovane contadino dell’Illinois appassionato di astronomia, Clyde Tombaugh, che utilizzò il rifrattore fotografico da 33 cm dell’Osservatorio di Flagstaff in Arizona.

Le prime immagini trasmesse danno conto di un oggetto casino online Svenska roccioso ma non del tutto congelato come pure era lecito attendere vista la distanza dal Sole.

La distanza minima raggiunta dalla sonda è di 12.500 km mentre l’immagine che vedete è ripresa da oltre 700.000 km.

Con questa missione possiamo finalmente dire di avere l’ultima foto dell’album del Sistema Solare e ben 85 anni dopo la scoperta di questo corpo celeste.

Anche di questo si parlerà nel corso dell’incontro organizzato per l’evento Wide Science – Pillole di Scienza - venerdi prossimo al Bar No Privacy in Via Landolfi alle ore 19. Mario Di Sora, Presidente UAI, intratterrà i partecipanti sulle scoperte più importanti di questi ultimi anni in campo astronomico.

 

Montagne su PlutoneCaronte

Seguici su Facebook, Twitter e Google+ per rimanere aggiornato su tutto ciò che riguarda l'Osservatorio Astronomico di CampoCatino.