ANCORA IN ALTO MARE ALLA REGIONE LAZIO LA SITUAZIONE DEI FONDI PER L’OSSERVATORIO ASTRONOMICO DI CAMPO CATINO Stampa
Scritto da Lauro Fortuna   
Domenica 12 Ottobre 2014 09:24

A distanza di quasi due anni dall’elezione della nuova Giunta regionale a guida ZINGARETTI e di oltre un anno dalla vittoria definitiva al TAR dell’Osservatorio Astronomico di Campo Catino per il recupero dei fondi destinati a questa struttura con la L.R. 22/88 ancora non si intravede una seria soluzione.

Come noto con l’avvento della Giunta POLVERINI il finanziamento della legge è stato azzerato nel bilancio 2011. Il ricorso del Direttore dell’Osservatorio di Campo Catino al TAR Lazio ha dato però pienamente ragione alla Specola ciociara in quanto i fondi furono dirottati “illegittimamente” ad altri Enti culturali, esclusivamente romani.

Anche nel 2013 nessuna somma è stata prevista in favore di questa struttura che, è bene sapere, viene gestita su basi di puro volontariato.

Con il bilancio 2014, grazie ad un Ordine del Giorno presentato dai consiglieri regionali Mauro Buschini e Daniela Bianchi, poi approvato all’unanimità alla Pisana, si è chiesto alla Giunta Regionale di stanziare nel 2014, in favore dell’Osservatorio di Campo Catino, la somma di almeno 100.000 €.

Lo staff dell’Osservatorio e lo stesso Direttore sono seriamente preoccupati per le sorti di quello che è il più importante centro di ricerche del Lazio ed uno dei più attivi in campo italiano ed internazionale. 

Ad oggi non sono stati ancora erogati i fondi su cui si è pronunciato il TAR per l’anno 2012, la somma, non certo astronomica, di circa 38.000 €. 

E’ veramente singolare che a fronte di svariati milioni di euro che la Giunta Regionale si vanta di erogare in favore di numerosi Enti culturali romani non sia possibile portare in provincia di Frosinone una somma insignificante per il bilancio regionale.

Il tutto non considerando l’unicità di questa struttura ed il fatto che, in quasi 30 anni di attività, è stata visitata da oltre 120.000 persone ed ha organizzato 350 eventi culturali che hanno coinvolto almeno 60.000 persone, per non parlare delle scoperte di oltre 40 nuovi corpi celesti. 

Appare evidente che con scelte di questo tipo la Ciociaria verrà condannata, sempre più, all’irrilevanza sociale, culturale ed anche politica.

E’ auspicabile che i nostri Consiglieri alla Regione Lazio facciano sentire la loro voce e pretendano maggior rispetto per il territorio e le realtà locali che rappresentano e che dovrebbero tutelare.

Ad ogni modo è giusto che l’opinione pubblica sappia che l’Osservatorio in questi ultimi quattro anni è rimasto aperto grazie al sostegno convinto della Provincia. 

Scarica documento della seduta del Consiglio regionale n.22 - FINANZIAMENTO OSSERVATORIO DI CAMPO CATINO L.R. 22/88 

LA DIREZIONE

Seguici su FacebookTwitter e Google+ per rimanere aggiornato su tutto ciò che riguarda l'Osservatorio Astronomico di CampoCatino.