Benvenuti nel sito ufficiale dell'Osservatorio Astronomico di CampoCatino
Nelle sezioni del nostro sito troverete gli eventi organizzati, le scoperte di asteroidipianeti extrasolari compiute dal nostro Staff, le spedizioni scientifiche verso gli osservatori astronomici più famosi del mondo, le foto degli oggetti celesti realizzate nel corso degli anni, la nostra battaglia contro l'inquinamento luminoso. Buon viaggio!!!

Belle sono le cose che vediamo, ancor più belle quelle che comprendiamo, ma di gran lunga le più belle sono quelle che non comprendiamo. [Nicola Stenone, 1638-1686]

Seguici su Google+ Seguici su Facebook Seguici su Twitter Seguici tramite Feed RSS

I.E.S.N. Rete Sismica Sperimentale Italiana

FOTOGRAFATA LA STAZIONE SPAZIALE SUI MONTI DELLA MONNA E LA ROTONARIA

La sera del 18 febbraio alle ore 18:57 la Stazione Spaziale con a bordo l'astronauta italiana Samantha Cristoforetti ha sorvolato la Monna e la Rotonaria innevate.

L'evento è stato ripreso da Ugo Tagliaferri, che ha twittato anche con Samantha, con una Canon Eos 350, obiettivo 18mm a f3.5, 800 ISO il 18/2/2015 dalle ore 18:47:05 alle 18:48:27


Seguici su FacebookTwitter e Google+ per rimanere aggiornato su tutto ciò che riguarda l'Osservatorio Astronomico di CampoCatino.

 

IL PRESIDENTE UAI MARIO DI SORA PARLERA’ DELLA CONOSCENZA DELL’UNIVERSO DOPO L’INVENZIONE DEL TELESCOPIO ALLA SCUOLA MEDIA GIORGI DI FERENTINO

Il prossimo lunedi 23 Febbraio, alle ore 9, il Direttore dell’OACC e Presidente UAI Mario Di Sora illustrerà il suo ultimo lavoro divulgativo, dedicato allo studio del telescopio, a tutti gli studenti delle terze classi del 2° Istituto Comprensivo di Ferentino – Giorgi.

La conferenza, il cui titolo è l’Universo nel tempo, è stata realizzata per spiegare, ad un più vasto pubblico, come sia cambiata, dal 1600 ad oggi, la nostra conoscenza dell’Universo grazie all’uso dei telescopi sempre più grandi che sono stati utilizzati in questi 400 anni a partire dal piccolo cannocchiale di Galileo.

Verranno quindi ricordate le principali scoperte come quelle dei satelliti di Giove, degli anelli di Saturno ma anche dei pianeti Urano, Nettuno e Plutone.

Con l’uso dei grandi riflettori, dalla fine del 1800, si passerà quindi allo studio della Galassia e delle Cosmologia possibile grazie a scienziati come Edwin Hubble che hanno scoperto l’espansione dell’Universo e che anno utilizzato telescopi giganti come quello di Monte Palomar in California.

Per concludere si parlerà dei più grandi telescopi sia attuali, come il VLT, che futuri come l’EELT di 40 m di diametro allocati nel Deserto di Atacama in Cile.

Ultimo argomento trattato sarà quello sulla possibilità di esistenza di forme vita intelligente nell’Universo.


Seguici su FacebookTwitter e Google+ per rimanere aggiornato su tutto ciò che riguarda l'Osservatorio Astronomico di CampoCatino.

 

PRONTA LA NUOVA BROCHURE INFORMATIVA DELL’OSSERVATORIO ASTRONOMICO DI CAMPO CATINO

Dopo oltre 25 anni di “onorata carriera” il primo opuscolo informativo dell’Osservatorio Astronomico, realizzato in bianco e nero nel 1990, si congeda e lascia il posto ad una nuova e più completa brochure.

In primo luogo questa versione vede comparire, per la prima volta, il nuovo logo dell’OACC, ideato da Gianluca PEROZZI. Inoltre vengono riportati tutti i riferimenti per contattare la Specola (telefono, fax, mail ordinaria e pec) nonché l’indirizzo del sito web.

Il testo, modificato e aggiornato con le notizie più importanti che riguardano le attività dell’Osservatorio, è corredato da 5 fotografie che rappresentano: il telescopio principale, la cupola di notte con la Via Lattea, il CAO a S. Pedro di Atacama, l’edificio di giorno con alcun ricercatori e di notte con il movimento delle stelle in prossimità del polo nord celeste.

.

Nel frontespizio compaiono anche i loghi della Regione Lazio e della Provincia di Frosinone che hanno reso possibile la costruzione ed il funzionamento di quello che è, ancora oggi, uno dei più importanti Osservatori Astronomici non professionali in campo europeo

La nuova brochure verrà distribuita a tutti i visitatori della struttura e presso i ristoranti e gli alberghi di Guarcino e Campo Catino nonché durante i numerosieventi che la Specola organizza ogni anno.


Seguici su FacebookTwitter e Google+ per rimanere aggiornato su tutto ciò che riguarda l'Osservatorio Astronomico di CampoCatino.

 

COMETA C/2014 Q2 LOVEJOY


Cometa C/2014 Q2 Lovejoy

 16 Gennaio 2014

Autori: G. Falzone e L. Fortuna. La foto è il risultato della somma di 10 immagini di 60 secondi di posa ciascuna riprese con una CANON 6D a 3200 ISO collegata direttamente al telescopio rifrattore APO 25cm dell'Osservatorio Astronomico di Campo Catino.


15 Gennaio 2014

Autore: G. Perozzi. La foto è stata ottenuta sommando 122 scatti da 25s a 3200 ISO con una CANON EOSM 190mm a 3200 ISO f/5


Seguici su FacebookTwitter e Google+ per rimanere aggiornato su tutto ciò che riguarda l'Osservatorio Astronomico di CampoCatino.

 

GRANDE INTERESSE DEGLI STUDENTI DELLA MEDIA PIETROBONO DI FROSINONE SUL PROBLEMA DELL’INQUINAMENTO LUMINOSO

Si è svolta il 12 Gennaio, suscitando vivo  interesse negli studenti, la conferenza sull’inquinamento luminoso tenuta dal Direttore dell’OACC Mario Di Sora alla Scuola Media Pietrobono di Frosinone.

Hanno partecipato oltre 160 ragazzi che, a dispetto della tecnicità della materia, hanno dimostrato attenzione particolare a tutti gli aspetti della presentazione che, partendo dalle cause che portano al degrado del cielo notturno, ha poi illustrato i danni all’ambiente, all’avifauna e all’uomo con l’alterazione dei ritmi circadiani.

La possibilità poi di effettuare alcuni esprimenti con lampioni  inquinanti e altri a norma e uno strumento di misura ha consentito ai ragazzi di verificare come sia possibile limitare l’inquinamento luminoso, migliorando l’illuminazione delle nostre città e conseguendo risparmi fino al 50% nei consumi di energia.

Il buon esito dell’evento però deve essere ascritto anche al personale docente che, da sempre,  è impegnato per rendere lo studio della scienza centrale nell’ambito delle attività dell’Istituto con cui l’Osservatorio di Campo Catino collabora da diversi anni.

A conclusione della conferenza, proprio in considerazione del grande interesse mostrato dagli alunni, il relatore ha proposto e promesso un nuovo incontro, in primavera, dove parlerà dello studio dell’Universo, negli ultimi 400 anni, attraverso l’evoluzione dei telescopi.


Articolo sul giornale "La Provincia" (clicca per ingrandire)

Seguici su FacebookTwitter e Google+ per rimanere aggiornato su tutto ciò che riguarda l'Osservatorio Astronomico di CampoCatino.

 
Banner
Banner