Benvenuti nel sito ufficiale dell'Osservatorio Astronomico di CampoCatino
Nelle sezioni del nostro sito troverete gli eventi organizzati, le scoperte di asteroidipianeti extrasolari compiute dal nostro Staff, le spedizioni scientifiche verso gli osservatori astronomici più famosi del mondo, le foto degli oggetti celesti realizzate nel corso degli anni, la nostra battaglia contro l'inquinamento luminoso. Buon viaggio!!!

Belle sono le cose che vediamo, ancor più belle quelle che comprendiamo, ma di gran lunga le più belle sono quelle che non comprendiamo. [Nicola Stenone, 1638-1686]

Seguici su Google+ Seguici su Facebook Seguici su Twitter Seguici tramite Feed RSS

I.E.S.N. Rete Sismica Sperimentale Italiana

L'OSSERVATORIO DI CAMPO CATINO E L'UAI PARTECIPANO ALL'EVENTO M'ILLUMINO DI MENO ORGANIZZATO DALLA TRASMISSIONE CATERPILLAR DI RADIO 2 IN COLLABORAZIONE CON IL COMUNE DI LATINA

Il Comune di Latina ha deliberato di partecipare, con uno specifico evento,  alla nota manifestazione "m'illumino di meno" promossa ogni anno dalla trasmissione CATERPILLAR di Radio 2.

Per l'edizione 2017 il capoluogo pontino, che ha coniato lo slogan “spegniamo le luci e accendiamo l'energia della condivisione", si è avvalso della collaborazione di numerosi enti tra cui l'Associazione Pontina di Astronomia, il Liceo Scientifico Grassi, Arpalazio, Agenda 21, Patto dei Sindaci.

Anche l'Osservatorio Astronomico di Campo Catino e l'UAI,  rappresentati  dal Presidente Mario Di Sora, hanno aderito all'evento che prevede, per il pomeriggio del 23 febbraio,  alle ore 15 presso la Sala De Pasquale,  un Convegno sul tema “Inquinamento luminoso e risparmio energetico L.R. 23/2000 e Reg. Att. 8/05.

Curatrice della manifestazione l'Ing. Luciana D'Ascanio, responsabile del settore Energia del comune di Latina, da tempo impegnata sul fronte del risparmio energetico anche con riferimento a quello inerente la pubblica illuminazione.

Ed è proprio nel corso del convegno, che verrà aperto dal Sindaco Damiano Coletta e dall'Assessore all'Ambiente Roberto Lessio, si terranno alcuni interventi per illustrare le prescrizioni della normativa vigente nel Lazio ed i vantaggi derivanti dalla sua applicazione.

Controllo  di un insegna con la Polizia Locale di FrosinoneIn questo senso verranno elencati i risultati positivi raggiunti in provincia di Frosinone grazie alla costante opera di sensibilizzazione portata avanti da anni dalla Specola ernica e compresa da numerosi comuni.

Dopo l'intervento di Mario Di Sora, che darà un quadro generale del fenomeno dell'inquinamento  luminoso e delle misure per limitarlo, prenderà la parola l'Ing. Alessandra Cappelli di ArpaLazio Latina sui controlli ambientali di competenza  in base alla normativa vigente. A conclusione dei lavori è prevista una relazione della Polizia Locale di Frosinone che illustrerà lo stato dei controlli effettuati a Frosinone, dal 2000 ad oggi, con un totale di oltre 600 violazioni rilevate e contestate. Azione questa che per la prima volta è stata svolta in Italia non solo per la riduzione dell'inquinamento luminoso ma anche per la sicurezza stradale.

Per il giorno 24 sono previste poi una serie di attività in collaborazione con alcune scuole ed un evento in Piazza del Popolo alle ore 18.30.

Scarica la locandina della manifestazione "M'illumino di meno"

Scarica il programma del convegno del 23 febbraio previsto a Latina

 

Seguici su Facebook, Twitter e Google+ o iscriviti alla mailing list: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. per rimanere aggiornato su tutto ciò che riguarda l'Osservatorio Astronomico di CampoCatino.

 

INTERESSANTE INCONTRO SULLA CONQUISTA DELLA LUNA CON I RAGAZZI DI SUPINO IL 19 FEBBRAIO

L'Associazione Cinema dei Ragazzi di Supino e l'Osservatorio Astronomico di Campo Catino hanno organizzato, per domenica 19 febbraio,  un incontro culturale per rievocare l'esaltante storia della conquista della Luna nel luglio del 1969 da parte dell'Apollo 11.

La conferenza, con il supporto di immagini originali della NASA, verrà illustrata dal Direttore della Specola ernica Mario Di Sora e riguarderà la storia della guerra fredda spaziale USA-URSS dal lancio dello Sputnik nel 1957  fino alla conclusione  delle missioni Apollo nel 1972.

Non mancheranno aneddoti su alcuni personaggi mitici  come il Direttore delle operazioni di lancio l'italo-americano Rocco Petrone, detto la tigre di Cape Canaveral, oppure Gene Kranz Direttore della sala di controllo che riuscì a salvare, con freddezza e determinazione l'equipaggio dell'Apollo 13.

Si parlerà inoltre delle ricadute positive di questa grande avventura nella tecnologia usata comunemente nelle nostre case e delle prove che dimostrano inconfutabilmente che sulla Luna l'Uomo ci è andato sul serio.

L'evento, che è aperto al pubblico e si terrà alle ore 16.30 presso la Sala della Parrocchia S. Pio X in Via la Mola di Supino, verrà introdotto dalla Dr.ssa Maria Cristina Volponi.

 

Seguici su Facebook, Twitter e Google+ o iscriviti alla mailing list: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. per rimanere aggiornato su tutto ciò che riguarda l'Osservatorio Astronomico di CampoCatino.

 

LA STAZIONE SISMICA DELL'OSSERVATORIO DI CAMPO CATINO REGISTRA CON GLI STRUMENTI DELLA RETE IESN LE QUATTRO SCOSSE DI OGGI SUPERIORI A MAGNITUDINE 5 E LE SUCCESSIVE DI ASSESTAMENTO

 

Seguici su Facebook, Twitter e Google+ o iscriviti alla mailing list: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. per rimanere aggiornato su tutto ciò che riguarda l'Osservatorio Astronomico di CampoCatino.

 

IL PRESIDENTE UAI MARIO DI SORA AL PROGRAMMA DI RAI 3 PRESA DIRETTA DEL 9 GENNAIO PER PARLARE DELL'INQUINAMENTO LUMINOSO DI ROMA

Nella puntata di lunedi 9 gennaio di PRESA DIRETTA, presentato da Riccardo Iacona su RAI 3 alle 21.15, si parlerà anche di inquinamento luminoso, eccesso di luce  e risparmio energetico.

Nel corso della trasmissione, che inizialmente tratterà del fiume di miliardi spesi a Roma negli ultimi anni per opere pubbliche inutili o incompiute, verrà presentato un report sullo stato attuale dell'illuminazione esterna delle città italiane, tra le più rischiarate dell'UE, tanto che consumiamo circa il doppio della media europea (104 Kwh/anno procapite contro 51 Kwh) per il solo comparto pubblico, in pratica circa 1,3 miliardi di €.

Il servizio, realizzato dalla giornalista Lisa Iotti, non si limiterà però solo alla problematica dell'inquinamento luminoso come forma di sperpero e disturbo alle osservazioni del cielo per  astronomi e astrofili ma anche alle ripercussioni sulla salute umana e sulla sicurezza stradale.

Molti impianti di illuminazione infatti sono pericolosamente abbaglianti come tabelloni pubblicitari con luminanze oltre 1000 cd/mq e fari che inviano luce direttamente negli occhi degli automobilisti. Inoltre negli ultimi anni si è anche scoperto che la sovraesposizione alla luce artificiale può, nei casi più gravi, portare all'insorgenza di forme tumorali.

E' prevista la partecipazione dei rappresentanti di varie Associazioni di tutela del cielo notturno e studiosi di questo fenomeno. Per l'Unione Astrofili Italiani il Presidente Mario Di Sora illustrerà la situazione di alcuni impianti romani, misurati con gli strumenti dell'Osservatorio di Campo Catino che, da oltre 20 anni, si è distinto, in campo nazionale, per gli oltre 2.500 controlli effettuati nel Lazio per il rispetto della L.R 23/2000.

A tal riguardo il solo comune di Roma, che ha sistematicamente omesso, dal 2000 ad oggi,  di utilizzare i dispositivi di risparmio energetico ha dilapidato oltre 120 milioni di € che potevano essere risparmiati a vantaggio dei contribuenti romani.

Un'occasione, quella offerta lunedi 9 gennaio alle ore 21.15 da PRESA DIRETTA,  per avere un quadro ad ampio raggio di un problema spesso sottovalutato e che invece merita di essere preso in seria considerazione per le sue molteplici implicazioni economiche, culturali, scientifiche,  sanitarie e di sicurezza stradale.

 

Seguici su Facebook, Twitter e Google+ o iscriviti alla mailing list: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. per rimanere aggiornato su tutto ciò che riguarda l'Osservatorio Astronomico di CampoCatino.

 

MONTATA LA NUOVA CUPOLA DEL CAMPO CATINO AUTOMATED TELESCOPE

Come avevamo già comunicato in una precedente news finalmente, dopo qualche anno di attesa, imposto da problematiche  di vario genere non dipendenti dalla nostra volontà, è stata montata la nuova cupola del Campo Catino Automated Telescope (CAT).

Realizzata dalla COSMET.COOP in metallo doppio strato a coibentazione interna, su progetto fornito dall'OACC, è stata installata con circa 7 ore di lavoro in collaborazione con la EDILVEROLI che già aveva ristrutturato, in precedenza, un altro locale messo a disposizione dalla Provincia di Frosinone con la grande sensibilità che ha dimostrato, fin dal 1983, nei riguardi del progetto Osservatorio di Campo Catino.

La cupola, del tipo ad apertura totale senza rotazione, è ispirata, per quanto concerne la forma ma non il movimento, a quella del telescopio doppio Magellan sito al “Las Campanas Observatory” in Cile.

Ospiterà prossimamente un Celestron 14, posto su montatura Paramount GT-1100S e dotato di CCD raffreddata, in grado di svolgere il suo lavoro anche in totale controllo remoto via rete.

Le foto sono state realizzate da Ugo TAGLIAFERRI e Giovanni ISOPI e  hanno già riscosso grande attenzione sui profili facebook degli autori.

Il time-laspe, con la fasi principali del montaggio seguite dal Direttore Mario DI SORA, è di Giovanni ISOPI che lo ha preparato alla fine delle operazioni che si sono svolte, fortunatamente, con il favore del  Sole.

Il CAT verrà utilizzato per survey di vario genere e, in occasioni particolari, per il collegamento con scuole,  sedi di conferenze o emittenti televisive.

Auspichiamo che il 2017, in cui ricorrono i 30 anni di attività dell'OACC, possa essere un anno di rilancio di tutte le attività della Specola grazie anche alla normalizzazione dei rapporti con la Regione Lazio che ha riconosciuto l'importanza di questa Istituzione tornando ad erogare fondi in suo favore.

Mai come in questo caso, dopo tanti sacrifici ed una lunga traversata nel deserto, possiamo dire orgogliosamente PER ASPERA AD ASTRA!

…e auguri a tutti di Buon Anno!

 

Seguici su Facebook, Twitter e Google+ o iscriviti alla mailing list: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. per rimanere aggiornato su tutto ciò che riguarda l'Osservatorio Astronomico di CampoCatino.

 
Banner
Banner