Benvenuti nel sito ufficiale dell'Osservatorio Astronomico di CampoCatino
Nelle sezioni del nostro sito troverete gli eventi organizzati, le scoperte di asteroidipianeti extrasolari compiute dal nostro Staff, le spedizioni scientifiche verso gli osservatori astronomici più famosi del mondo, le foto degli oggetti celesti realizzate nel corso degli anni, la nostra battaglia contro l'inquinamento luminoso. Buon viaggio!!!

Belle sono le cose che vediamo, ancor più belle quelle che comprendiamo, ma di gran lunga le più belle sono quelle che non comprendiamo. [Nicola Stenone, 1638-1686]

Seguici su Google+ Seguici su Facebook Seguici su Twitter Seguici tramite Feed RSS


I.E.S.N. Rete Sismica Sperimentale Italiana

GRANDE SUCCESSO LA SERATA SUL SIDEREUS NUNCIUS IN COMPAGNIA DI GALILEO GALILEI

Lo staff dell'Osservatorio di Campo Catino e il Direttore della Biblioteca Provinciale ne erano certi e così l'evento dedicato al Sidereus Nuncius di Galileo è stato un grande successo.

Con la complicità del meteo favorevole e con una temperatura gradevole il giardino dell'Osservatorio era già pieno alle ore 21 con i 50 posti disponibili esauriti ed altre persone ospitate su alcune panche della Specola.

Alle 21.15 con un tetto di stelle e con l'uso di luci soffuse, come di rigore in ogni osservatorio che si rispetti, si è dato inizio alla serata con i saluti di Mario Di Sora e del Sindaco di Guarcino Urbano Restante.

Il Direttore della Biblioteca Provinciale Benedetto Volpe ha illustrato l'iniziativa della "Valorizzazione dei fondi librari antichi nella provincia di Frosinone", sostenuto dalla Regione Lazio, con il progetto "La cultura fa sistema".

Ha ripreso la parola il Mario Di Sora che ha iniziato ad illustrare brevemente il Sidereus Nuncius l'opera con cui il grande Galileo, nel marzo del 1610, annunciò al mondo le sconvolgenti scoperte fatte con il suo telescopio sulla morfologia della Luna, l'esistenza dei satelliti di Giove, le macchie solari e le innumerevoli stelle che costituiscono la Via Lattea.

Per l'occasione il Direttore Di Sora ha anche mostrato al pubblico una bella replica del telescopio di Galileo realizzata da Giovanni Isopi.

Grande è stato lo stupore dei presenti quando una voce fuori campo, dal carattere stentoreo ed in perfetto fiorentino antico, si è impossessata della scena con la comparsa di Galileo impersonato da Riccardo Pratesi, fisico del Museo Galileiano, in costume dell'epoca.

E così, attraverso una narrazione recitativa molto realistica e ricca di aneddoti è stato lo stesso scienziato toscano a raccontare non solo la genesi del Sidereus Nuncius ma anche gli eventi che hanno portato alla costruzione del telescopio da lui appellato "perspicillum" e, successivamente allo scontro con la Chiesa per le posizioni filocopernicane del Galilei.

Un caloroso e sentito applauso ha salutato un Galileo che si è ritirato nell'ombra così come era emerso.  Il Prof. Riccardo Pratesi è noto da anni per interpretare, con stile e simpatia, il ruolo del grande scienziato pisano sia presso il Museo di Firenze a lui dedicato che nelle visite guidate al Gioiello di Arcetri luogo in cui Galileo fu esiliato fino alla morte.

Al termine gli intervenuti hanno osservato con i telescopi dell'Osservatorio la Luna, Giove e Saturno guidati da Franco Mallia, Giovanni Isopi, Ugo Tagliaferri ed Andrea Ercolino.









 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Seguici su Facebook, Twitter e Google+ o iscriviti alla mailing list: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. per rimanere aggiornato su tutto ciò che riguarda l'Osservatorio Astronomico di CampoCatino.

 

LETTURA DI BRANI SCELTI DEL SIDEREUS NUNCIUS DI E CON GALILEO GALILEI

Si terrà presso l'Osservatorio di Campo Catino, il prossimo 8 giugno alle 21.00, un interessante ed originale evento riguardante il Sidereus Nuncius di Galileo Galilei.

La serata, organizzata dalla Biblioteca Provinciale di Frosinone, nell'ambito dell'iniziativa "Valorizzazione dei fondi librari antichi nella provincia di Frosinone”, è sostenuta dalla Regione Lazio con il progetto "La cultura fa sistema” e vede coinvolte le biblioteche comunali di Frosinone e Sora, Il Centro di Studi Sorani "Vincenzo Patriarca”, le biblioteche diocesane di Ferentino e Sora, la biblioteca statale di Casamari, la biblioteca dei pp. Redentoristi di Frosinone e le biblioteche dei pp. Passionisti di Falvaterra, Paliano e Sora.

Come noto, il Sidereus Nuncius è l'opera con cui il grande Galileo, nel marzo del 1610, annunciò al mondo le sconvolgenti scoperte fatte con il suo telescopio sulla morfologia della Luna, l'esistenza dei satelliti di Giove, le macchie solari e le innumerevoli stelle che costituiscono la Via Lattea.

Dopo i saluti del Direttore della Biblioteca Provinciale seguirà una breve introduzione scientifica del Direttore dell'Osservatorio Astronomico di Campo Catino, Mario Di Sora.

Il Prof. Riccardo Pratesi, del Museo Galileo di Firenze, leggerà alcune delle pagine più importanti del Sidereus Nuncius tratte dall'edizione del 1810 conservata presso la Biblioteca diocesana "Cardinale Cesare Baronio” di Sora.

Al termine della lettura i presenti potranno osservare con i telescopi dell'Osservatorio la Luna, Giove, Saturno e gli altri oggetti del cielo estivo.

Poichè lo spazio a sedere è limitato, è obbligatoria la prenotazione fino ad esaurimento dei 50 posti disponibili. La partecipazione è gratuita e si prenota via mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. o telefonando allo 0775/833737 (dalle 9 alle 13 e dalle 16 alle 20).

Scarica la locandina dell'evento

Seguici su Facebook, Twitter e Google+ o iscriviti alla mailing list: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. per rimanere aggiornato su tutto ciò che riguarda l'Osservatorio Astronomico di CampoCatino.

 

CON LA CONSEGNA DEL PREMIO LACCHINI A ROBERTO BATTISTON TERMINA LA LUNGA PRESIDENZA DI MARIO DI SORA ALL'UAI

Il Direttore dell'OACC Mario Di Sora sveste i panni di Presidente dell'Unione Astrofili Italiani dopo ben nove anni di mandato preceduti da 6 anni di Vice-Presidenza.

Eletto la prima volta al Congresso UAI di Napoli nel 2010, per essere poi riconfermato nel 2013 e nel 2016, Mario Di Sora ha ricoperto la carica di Presidente per il periodo più lungo nella storia dell'UAI.

Per scelta personale, pur sollecitato a ripresentarsi per un quarto mandato, il Direttore dell'OACC ha deciso di lasciare il testimone in favore dell'amico Luca Orrù, Presidente dell'Associazione Tuscolana di Astronomia e già Segretario UAI, eletto quindi Presidente nel 52° Congresso di Bologna che si è svolto nei giorni 17/19 maggio scorsi.

 

 

 

Come ultimo atto da Presidente Di Sora ha consegnato il Premio Lacchini UAI per la Divulgazione al Prof. Roberto Battiston, noto fisico ed ex Presidente dell'ASI (Agenzia Spaziale Italiana).

Per spirito di servizio continuerà a far parte del Consiglio Nazionale dell'UAI con delega a Responsabile della Commissione Inquinamento Luminoso.

 

Seguici su Facebook, Twitter e Google+ o iscriviti alla mailing list: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. per rimanere aggiornato su tutto ciò che riguarda l'Osservatorio Astronomico di CampoCatino.

 

DA PATRIZIA CARAVEO UN NUOVO LIBRO SULL'EPOPEA DELL'APOLLO 11

E' in vendita dal 9 maggio "CONQUISTATI DALLA LUNA" l'ultima fatica editoriale di Patrizia Caraveo, astrofisica di fama internazionale, Dirigente di ricerca INAF e Premio Lacchini UAI 2018.

Scritto per i tipi della Raffaello Cortina Editore, nella collana Scienza e idee, il libro si inserisce, a buon diritto, nel novero delle pubblicazioni che intendono rievocare la straordinaria epoca del progetto Apollo.

Da buona divulgatrice la Caraveo offre una panoramica ad ampio raggio del nostro satellite naturale, partendo dalla sua morfologia e dai fenomeni che lo riguardano, senza quindi limitarsi al mero, per quanto straordinario, evento dello sbarco avvenuto nel 1969 e senza trascurare il fatto che è stato il grande Galileo Galilei a svelarci il vero volto di questo affascinante corpo celeste.

Un intero capitolo, il secondo, è dedicato ad un exursus storico che riporta credenze e aneddoti che riguardano la Luna dal 1600 fino alle soglie del XX secolo in racconti fantastici, romanzi di fantascienza e nei primi passi del cinema.

Nei capitoli 3, 4 e 5 si affronta l'epopea della corsa nello spazio che vide il confronto, non solo tecnologico, tra USA e URSS e che si risolse con l'affermazione definitiva, quanto al primato di portare un uomo sulla Luna, della prima. Impressionante e veramente utile il resoconto che l'autrice ci offre con riguardo agli uomini e alle tecnologie che hanno reso possibile l'impresa.

Il sesto capitolo è dedicato ai risultati scientifici raggiunti nel corso delle varie missioni, fino all'Apollo 17, a partire dallo studio dei campioni messi a disposizione di varie istituzioni sparse in tutto il mondo.

Il settimo ed ultimo capitolo, Rinascimento lunare, dà conto del rinnovato interesse, questa volta da parte delle potenze spaziali emergenti, verso il nostro satellite, non dimenticando le varie missioni NASA e di altre Agenzie realizzate in questi ultimi anni.

Un libro che si legge tutto di un fiato e che ben narra la storia di un'attrazione senza tempo, tanto da rappresentare una summa da vari punti di vista. Un testo che non può mancare non solo nella biblioteca degli astrofili ma anche di chi, in un'unica opera, desideri apprendere tutto ciò che serve per avere un quadro veramente completo delle argomentazioni trattate, peraltro in modo piano, scientificamente corretto ma accattivante.

 

Seguici su Facebook, Twitter e Google+ o iscriviti alla mailing list: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. per rimanere aggiornato su tutto ciò che riguarda l'Osservatorio Astronomico di CampoCatino.

 

CHI E' LA UAI E DI COSA SI OCCUPA

Seguici su Facebook, Twitter e Google+ o iscriviti alla mailing list: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. per rimanere aggiornato su tutto ciò che riguarda l'Osservatorio Astronomico di CampoCatino.

 
Banner
Banner
ALL SKY
Ultime immagini Meteosat da EUMETSAT


by SDAC NASA

Moon Phase
by USNO
by I.E.S.N.